FORUM NIKONCLUB

Condividi le tue conoscenze, aiuta gli altri e diventa un esperto.

Chiudi
TITOLO*
DOMANDA*
AREA TEMATICA INTERESSATA*
12 Pagine: V   1 2 3 > »   
I Telefoni Uccideranno Nikon E Canon Prima Di Sony?
Scusate lo sfogo, spero di essere costruttivo, propositivo.
Rispondi Nuova Discussione
F.Giuffra
Messaggio: #1
La qualità dei telefonini, sopratutto dei top, ormai è vicina a quella della camere, almeno per gli usi normali, in rete, quotidiani è spesso indistinguibile. La praticità, comodità è ineguagliabile. I programmi di post produzione ormai fanno miracoli e sono a prova di idiota. Con più telecamere sfocano come una lente pro in tempo reale e ogni giorno hanno nuove innovazioni. Automaticamente fanno il back up in rete delle foto in tempo reale e in modo trasparente. Uno dei gap rimasti era lo zoom ma pare che questo anno si passi ai cellulari 10X. Quindi la differenza fondamentale ora resta la luce, la possibilità di portare sempre a casa la foto potendo, grazie ai flash, Nikon e da studio, separati di creare qualsiasi schema di luce e atmosfera. Ma pochi li conoscono, li comprano, li usano, anzi, molto fotografi con macchine professionali aborrono questi oggetti diabolici peccaminosi.

I fotofonini, anche se costano, pesano, ingombrano una frazione di una ammiraglia hanno da sempre gps, wi-fi non castrato, bt, ecc. Permettono di fare filmati e condividerli in diretta sui social mentre per collegare le ammiraglie al cellulare e quindi a internet bisogna sconfiggere il drago, affrontare la strega, uccidere il mago, sperare che il collegamento con lo smartphone si agganci e pregando che non si perda sino a diventare santo. Perché per avere un Wi-fi degno di questo nome con la ammiraglia bisogna comprare uno scatolotto wireless costosissimo... con un filo che balla davanti agli occhi? Per comandare ad onde radio i flash un ordigno che sporge dalla fotocamera e che se mettendola in borsa scontra con la parete della stessa rompe la scheda madre della macchina? Perché?

Forse credono che investire in pubblicità renda di più che in ricerca: vedo spesso il fotografo Nital sui forum che pubblicizza le nuove meravigliose Nikon Z che fanno foto e filmati meravigliosi da condividere in tempo reale con il mondo... ma con cosa riprende e trasmette il tutto? Con un cavolo di telefonino, perché quello funziona, è immediato ed affidabile! Spero che la mia amata Nikon non faccia la fine della Kodak ed altri dinosauri solo per la cecità, cupidigia di pochi manager ingordi.

https://www.dday.it/redazione/29458/il-ceo-...jXqo7JyBtaTDCPA
fabtr9
Messaggio: #2
purtroppo il mondo sta andando come hai descritto tu........sottolineo come l'articolo dia una parte delle colpe anche alle case costruttrici che non sono state molto coraggiose nel proporre nuove idee......io pooi sono un po critico su certe scelte, ad esempio nella "mia" d500 cosa costava mettere il modulo gps che credo costi una fesseria??????
speriamo comunque che il nostro amato marchio "tenga botta"!!!!
t_raffaele
Staff
Messaggio: #3
Io dico solo e semplicemente che, fin che si parla di fotografia "normale" molto prima degli smartphone super dotati...
Cerano, e ci sono ancora oggi, fotocamere che si comportano ancora meglio di un telefonino, e non solo... la Gopro x esempio.
Eppure...Non mi pare che questo abbia sconvolto il mondo della fotografia di medio/alto livello.
Più precisamente, quella fatta con vetri di un certo livello, e non x la maggiore, tramite elaborazioni software con l'aggiunta
di qualche lentina. Molto probabilmente, quando potrò montare sul mio smartphone, un 300mm 2.8 allora sarà giunto il tempo... smile.gif

Saluti@Cordialità

raffaele
mino magnifico
Messaggio: #4
Il mondo delle reflex si avvia ad essere una nicchia nel panorama globale della fotografia ed esisterà finchè i grandi produttori avranno profitti . Quando durerà questo intervallo ? Intanto io vedo nei luoghi turistici un apparecchio fotografico ogni 50 (+o-) fotofonini i quali sono più veloci nel comunicare con i social network,come giustamente scrive Giufffra. Le categorie fotografiche ,dalle macro alla avifauna ,che non potranno sfruttare i vantaggi dei sensori degli smartphone , sono tante e questo fa stare tranquilli ,forse un pò troppo, i grandi produttori. Probabilmente la serie Z con le evoluzioni progettuali sarà l'ultimo baluardo della Fotografia come l'intendiamo ora.

Ciao .
Mino
mauriziot
Messaggio: #5

I telefonini stanno uccidendo le macchine compatte; come tutte le innovazioni attaccano il prodotto "vecchio" nelle sue produzioni a minor valore aggiunto.

Le macchine top di gamma vengono usate da professionisti, che certo non cambieranno le loro attrezzature, e da fotoamatori evoluti, che faranno quello che hanno sempre fatto e cioè imitare i professionisti, con l'aggiunta anche di una certa attrazione "fisica" con le proprie attrezzature.

Nel mezzo di questi due tipi di strumenti, ci saranno certo cambiamenti, ma molto più lenti di quella che sarà la complessiva evoluzione tecnologica, dai computer, ai sistemi audiovisivi, alla stessa cultura della percezione e della trasmissione dell'immagine.

Questo nel breve/ medio periodo; oltre è difficile sapere cosa e come saranno le macchine fotografiche ... ma lo stesso vale anche per il telefonini.

Prima poi la tridimensionalità sarà comune e non sappiamo ancora con cosa si potrà realizzare.
davidebaroni
Messaggio: #6
QUOTE(mauriziot @ Apr 21 2019, 09:24 PM) *
I telefonini stanno uccidendo le macchine compatte; come tutte le innovazioni attaccano il prodotto "vecchio" nelle sue produzioni a minor valore aggiunto.

Vero... E uno dei problemi per le case produttrici potrebbe essere proprio quello. Potrei sbagliarmi, ma mi pare di ricordare che, a bilancio, i grossi "numeri", gli introiti "pesanti", le grandi case li facciano proprio con le macchine di fascia bassa, che formano la massa delle vendite... hmmm.gif
Non credo che i "grandi guadagni" vengano fatti con le ammiraglie, e nemmeno con le pro/semipro. Credo invece vengano fatti essenzialmente con le compatte e le reflex entry level. È una questione di numeri. Quante D3500 e Coolpix varie si vendono in un anno, mondialmente? E quante D5? D850? D500? smile.gif
My 2 cents, ovviamente.

Messaggio modificato da davidebaroni il Apr 21 2019, 09:36 PM
luigi67
Messaggio: #7
QUOTE(mauriziot @ Apr 21 2019, 09:24 PM) *
I telefonini stanno uccidendo le macchine compatte; come tutte le innovazioni attaccano il prodotto "vecchio" nelle sue produzioni a minor valore aggiunto.

Le macchine top di gamma vengono usate da professionisti, che certo non cambieranno le loro attrezzature, e da fotoamatori evoluti, che faranno quello che hanno sempre fatto e cioè imitare i professionisti, con l'aggiunta anche di una certa attrazione "fisica" con le proprie attrezzature.


secondo me la fotografia è sempre stato un hobby di nicchia...non so spiegarmi bene a parole speriamo si capisca cosa voglio dire...

ho 52 anni e la mia passione per la fotografia credo sia iniziata quando ne avevo 7/8 ... sono passato dalle compatte analogiche alle reflex anlogiche(a dire il vero alla reflex analogica,è stata solo una messicano.gif ) per poi arrivare alle compatte digitali e infine alle reflex digitali,ma in mezzo ci sono state anche delle waterproof e Gopro,...ma fotografo anche con lo smartphone perché per se vedo una cosa che mi interessa la devo fotografare il mezzo non conta,però la reflex digitale non la abbandonerò mai,mi trovo benissimo ed è quello che mi serve per fare le foto che voglio io...

faccio fatica a capire come può nascere la passione per la fotografia adesso,nell'era digitale,dove scatti una foto e un decimo di secondo dopo la vedi sul monitor...ai tempi della pellicola non era così...

ecco,secondo me l'era digitale ha creato più che altro la moda della fotografia,e credo che i veri appassionati andranno sempre a cercare prima la qualità e poi la praticità...tutti gli altri faranno il contrario...

Saluti,Gigi


sarogriso
Messaggio: #8
Se il sentore che i file che escono dai moderni telefonini è che possano mettersi tranquillamente a confronto anche con una reflex significa ancora di più che anche una "semplice" D3000 con ottica da kit è stata sostituita inutilmente fino ad arrivare ad una D500, figuriamoci sui formati maggiori e corpi attuali. smile.gif









Antonio Canetti
Messaggio: #9
buona Pasquetta!


lo smartphone, non solo sta distruggendo le compatte, ma addirittura le telecamere, già molti giornalisti/reporter usano i telefonini per loro servizi, la bassa risoluzione (che è più immediata) potrebbe vincere e vincerà sul 4K.
la fotografia di alta qualità diventera sempre di più di nicchia ristretta, forse solo a livello scientifico!


Antonio

fullerenium2
Messaggio: #10
“La strada di uscita per molti produttori di fotocamere tradizionale potrebbe essere quella di una alleanza”
Credo che questo sia il punto chiave dell’articolo.
Coma molti qui, anch’io ho iniziato da adolescente a fotografare e fotografare costava soldi non solo per l’acquisto di una fotocamera ma anche per i rullini e la stampa. Quindi c’era la passione e sacrificare i propri risparmi per questa passione.
Oggi “fotografi” qualsiasi cosa a più non posso, tanto le foto sono gratis, se non piacciono le cancelli, e quelle che piacciono li salvi dove ti pare, persino su una “nuvola” .
Probabilmente anche oggi c’è passione in chi fotografa e si può fotografare con qualsiasi mezzo. Io stesso ho migliaia d’euro in materiale fotografico ma alla fine il mio taccuino di appunti resta il cellulare. Viaggio spesso per lavoro e portarmi dietro obiettivi e macchina, non esiste proprio! Solo 1 volta l’ho fatto ma anche qui mi son portato una ML che con obiettivo non superava i 300gr.
Andando in giro in qualsiasi continente, vedo solo telefonini alzati al cielo. Le fotocamere sono delle mosche bianche e quelle che vedo sono solo Reflex.
Le mirrorless si vedono solo sui forum.
Alla fine il professionista usa la Reflex, il fotoamatore è ancora sulla Reflex perché squattrinato, il giovane che va in vacanza si porta il cellulare col quale fotografa di tutto, ci modifica direttamente la foto e al volo pubblica su social e forum. Io stesso faccio così e non sono di primo pelo.

Come cita l’articolo, alcuni tentativi di innovazione uscirono troppo presto e noi non eravamo pronti a capirli. Mi pare che anche nikon uscivcon una compatta con Android. Poi vi fu il fallimento della Coolpix A, il fallimento di Sony nel proporre una lente con sensore che funzionava accoppiandolo a qualsiasi smartphone (forse pure olympus fece una cosa simile).
Oggi forse una Coolpix A potrebbe avere il suo mercato se realizzata per essere “sempre connessa”.
I telefonini hanno subito una rapida evoluzione cercando di scimmiottare quello che fanno le fotocamere e sempre più ci stanno riuscendo. E qui ritorna la frase di apertura.... per la sopravvivenza del reparto fotocamere, i produttori storici di fotocamere dovrebbero iniziare a scimmiottare loro gli smartphone e prendere quanto di buono hanno. Possibile che il menu di una fotocamera sia sempre uguale a se stesso da 20 anni? Ora negli smartphone hanno introdotto un sensore con matrice RYYB che promette di fare foto al buio.... bene, i produttori di Reflex dovrebbero cogliere al volo questa “ideona” ed adottarla già da domani.
I telefonini riescono a simulare lo sfuocato (in malo modo secondo me perché non so se l’avete visto, ma i contorni del soggetto sono osceni) ed allora potrebbero mettere questa funzione anche sulla fotocamera e farla anche meglio.
Anni fa usa una compattina da 4 soldi che usava un sensore super CCD SR con due diversi fotositi sensibili. Ogni tanto c’è qualcuno che osa ma poi bisogna tornare sempre sulla matrice Bayer, guai ad osare!

L’introduzione delle mirrorless non cambierà per nulla la situazione. La fotocamera resta ancora troppo grossa e COSTOSA. Un telefono costa anche 1000 euro, vero, ma lo usi come computer, fotocamera, videocamera e qualche volta anche per telefonare. Sta in una tasca, lo ricarichi come ti pare, non hai problemi di schede di memorie da portarti in giro, non hai problemi di trasferire i file su un secondo dispositivo per poter mettere le foto della vacanza su FB, ecc.
Sony si era inventata un oggetto che si chiama QX1. Gran bella ideona ma ha avuto zero successo. Alla fine è un accrocchio che devi portarti dietro, consuma la batteria del telefono, sono altri 400 euro di spesa e lo studentello o la casalinga quando vanno in vacanza non fanno foto per essere esposte al national gallery, a loro basta la qualità del telefono e che si veda bene sul telefono perché neanche perdono tempo a guardarle su un monitor più grande.
Questa è la realtà.
I produttori di fotocamere non dovrebbero fare o inventarsi nulla se non migliorare il loro marketing. In TV vedo publicità in cui dicono che quel telefono fa foto come una Reflex. Ma non ho mai sentito o letto di una fotocamera reclamizzata che fa foto meglio di un telefono. Siamo timidi?
È inutile che le fotocamere integrino un sistema operativo Android, che abbiamo già la connettività, che si usi con la stessa facilità di uno smartphone, ecc, perché non servirà a nulla. L’utente medio, la nonna, continuerà ad usare il telefono per fare la foto al nipote che taglia la torta.
Siete mai stati ad un compleanno di bambini? Decine di genitori col telefono, non una foto fatta con la macchina fotografica. Un tempo quando ero bambino, si chiamava anche un fotografo per fare la foto o c’era qualcuno della famiglia o tra gli amici che aveva una fotocamera. Oggi che le fotocamere sono diventate più accessibili, non hanno comunque preso piede tra la massa. Ci fu il periodo delle compattina col sensore da 1/2.3”, ma ora, di nuovo, il telefono fa la stessa cosa di queste compattine.

Ma allora cosa dovrebbero fare i grandi produttori per sopravvivere? Investire nel marketing, allearsi con qualche produttore di telefonia, rendere l’esperienza d’uso della fotocamera più simile ad un telefono in modo da invogliare i fotoamatori a cambiare le obsolete Reflex, abbattere i prezzi. Oppure sopravvivere in un mercato di nicchia fatta di professionisti e fotoamatori facoltosi (come nel discorso degli HiFi per audiofili).
Guardo a me stesso ad esempio. Ho un sistema Reflex, ho una mirrorless piccola, ma con me porto sempre il telefono che uso per fare foto. Non ho beghe ai controlli in aeroporto, è sempre in tasca, ho una piccola power bank in caso di necessità, lo ricarico da qualsiasi presa di corrente in qualsiasi locale, non ho un altro oggetto ingombrante e delicato da mettere nello zaino, ecc ecc.
ora mi sono inventato di comprarmi una fotocamera in stile coolpix A da portare sempre con me. Dovrebbe stare in tasca. Perché l’ho presa? Perché sono certo che farà foto migliori del mio telefono è non dovrebbe intralciarmi nelle mie attività quotidiane.
Lo userò? Spero di sì. Ecco, siamo messi così!
Mauro Orlando
Messaggio: #11
Dal mio punto di vista il tema centrale non è il mezzo ma l'evoluzione della modalità di fruizione delle fotografie.
Una volta le foto si stampavano, si disponevano con cura in un album, si appendevano al muro, al limite si accumulavano in una scatola da scape ma in ogni caso erano fatte per essere viste e riviste.
Già con l'avvento dei mini-lab e l'abbassamento dei costi di produzione delle stampe si facevano gli 'albumini' da guardare per qualche settimana dopo una vacanza e poi archiviare in fondo ad un cassetto.
Con l'avvento (non delle macchine fotografiche digitali di qualunque fattezza) ma della condivisione immediata su scala globale delle nostre istantanee il mezzo è diventato funzionale a questo nuovo modo di condividere le fotografie. Lo smartphone non ha rivali in queste condizioni.
Vi ricordate la Polaroid e le sue emulatrici? Nonstante costi di gestione elevati e dimensioni non proprio compatte avevano un bel successo. Poi l'icona di una Polaroid stilizzata finì per identificare un'app (Instagram) che non a caso permetteva inizialmente di condividere foto solo quadrate.

Chi fa fotografie da conservare, che colgano dettagli di situazioni particolari, che possano essere raccolte gestendo tutti gli aspetti della loro creazione immagino cercherà sempre un mezzo che assomiglierà alle nostre amate macchine Fotografiche, con o senza specchio.
pes084k1
Messaggio: #12
QUOTE(F.Giuffra @ Apr 21 2019, 07:11 PM) *
La qualità dei telefonini, sopratutto dei top, ormai è vicina a quella della camere, almeno per gli usi normali, in rete, quotidiani è spesso indistinguibile. La praticità, comodità è ineguagliabile. I programmi di post produzione ormai fanno miracoli e sono a prova di idiota. Con più telecamere sfocano come una lente pro in tempo reale e ogni giorno hanno nuove innovazioni. Automaticamente fanno il back up in rete delle foto in tempo reale e in modo trasparente. Uno dei gap rimasti era lo zoom ma pare che questo anno si passi ai cellulari 10X. Quindi la differenza fondamentale ora resta la luce, la possibilità di portare sempre a casa la foto potendo, grazie ai flash, Nikon e da studio, separati di creare qualsiasi schema di luce e atmosfera. Ma pochi li conoscono, li comprano, li usano, anzi, molto fotografi con macchine professionali aborrono questi oggetti diabolici peccaminosi.

I fotofonini, anche se costano, pesano, ingombrano una frazione di una ammiraglia hanno da sempre gps, wi-fi non castrato, bt, ecc. Permettono di fare filmati e condividerli in diretta sui social mentre per collegare le ammiraglie al cellulare e quindi a internet bisogna sconfiggere il drago, affrontare la strega, uccidere il mago, sperare che il collegamento con lo smartphone si agganci e pregando che non si perda sino a diventare santo. Perché per avere un Wi-fi degno di questo nome con la ammiraglia bisogna comprare uno scatolotto wireless costosissimo... con un filo che balla davanti agli occhi? Per comandare ad onde radio i flash un ordigno che sporge dalla fotocamera e che se mettendola in borsa scontra con la parete della stessa rompe la scheda madre della macchina? Perché?

Forse credono che investire in pubblicità renda di più che in ricerca: vedo spesso il fotografo Nital sui forum che pubblicizza le nuove meravigliose Nikon Z che fanno foto e filmati meravigliosi da condividere in tempo reale con il mondo... ma con cosa riprende e trasmette il tutto? Con un cavolo di telefonino, perché quello funziona, è immediato ed affidabile! Spero che la mia amata Nikon non faccia la fine della Kodak ed altri dinosauri solo per la cecità, cupidigia di pochi manager ingordi.

https://www.dday.it/redazione/29458/il-ceo-...jXqo7JyBtaTDCPA


Nella scuola FBI prima si lodava il calibro 45 per lo stopping power, poi si diceva "Ma è meglio un 22 che colpisca che un 45 che manchi il bersaglio". Lo smartphone è sempre con te, la camera te la devi portare appresso. Sulla qualità lasciamo perdere, con uno smartphone di alta gamma ho stampato delle foto e colori e bordi tengono, ma le tessiture sono rasate. La Sony ha capito e il collegamento con lo smartphone è rapido, sicuro, si vede anche il mirino a piena risolvenza in Wi-Fi. Idem per le lenti, il video, i flash (sistema Nissin per me) ecc.. Nikon arranca in parecchie cose e non ha capito che la macchina deve essere più o meno come una FE o FM3a, semplice, compatta e rapida, gli obiettivi tosti e piuttosto compatti, niente gare di luminosità, se mai di risolvenza, macrocontrasto e distorsione. La Nikon Z come corpi mi va bene, ma il resto ha problemi e ora, forse tardi, la Nikon sta correndo ai ripari. Speriamo... ma è anche questione di mentalità, gli errori li ha fatti pensando troppo alle c**e da fotoreporter (raffica, automatismi, AF veloce ma passerà pur di qui, compatibilità ottica pure con l'Helios).
A presto telefono.gif
Elio
fullerenium2
Messaggio: #13
QUOTE(pes084k1 @ Apr 23 2019, 01:42 AM) *
Nella scuola FBI prima si lodava il calibro 45 per lo stopping power, poi si diceva "Ma è meglio un 22 che colpisca che un 45 che manchi il bersaglio". Lo smartphone è sempre con te, la camera te la devi portare appresso. Sulla qualità lasciamo perdere, con uno smartphone di alta gamma ho stampato delle foto e colori e bordi tengono, ma le tessiture sono rasate. La Sony ha capito e il collegamento con lo smartphone è rapido, sicuro, si vede anche il mirino a piena risolvenza in Wi-Fi. Idem per le lenti, il video, i flash (sistema Nissin per me) ecc.. Nikon arranca in parecchie cose e non ha capito che la macchina deve essere più o meno come una FE o FM3a, semplice, compatta e rapida, gli obiettivi tosti e piuttosto compatti, niente gare di luminosità, se mai di risolvenza, macrocontrasto e distorsione. La Nikon Z come corpi mi va bene, ma il resto ha problemi e ora, forse tardi, la Nikon sta correndo ai ripari. Speriamo... ma è anche questione di mentalità, gli errori li ha fatti pensando troppo alle c**e da fotoreporter (raffica, automatismi, AF veloce ma passerà pur di qui, compatibilità ottica pure con l'Helios).
A presto telefono.gif
Elio

Elio le Nikon sono le fotocopie delle Sony. Perché le Sony sarebbero migliori? Le ottiche Sony sono enormi e costose come quelle per Z.
Le macchine che più assomigliano ad una FM sono le Fuji e le olympus.
Ma non vedo molti giovani, mamme o nonne usare questo tipo di fotocamere.
La fotocamera la puoi fare come ti pare, ma la popolazione userà sempre lo smartphone perché 1000 euro per un corpo, altri 1000 per un paio di lenti, non li spenderà nessuno.
1000 euro invece per uno smartphone lo spende anche il ventenne senza lavoro. È la triste verità.
Ieri ho visto in TV una pubblicità in cui venivano esaltate le capacità video del iPhone per fare filmati naturalistici come un vero reporter.
Non vedo mai pubblicità su fotocamere. Forse perché non vi sono argomentazioni per catturare l’attenzione di un giovane?
sarogriso
Messaggio: #14
QUOTE(fullerenium2 @ Apr 23 2019, 08:06 AM) *
Non vedo mai pubblicità su fotocamere. Forse perché non vi sono argomentazioni per catturare l’attenzione di un giovane?

Io non la vedo poi così grave, anzi, forse il termine fotografia inteso in tutta la sua integrità potrà magari riconquistare il suo valore che aveva perso subendo l'invasione di un marketing senza scrupoli, molta della "fotografia" attuale fatta da telefoni e trappole varie per me non è altro che una sorta di screenshot e l'autore in modo totalmente passivo si ritene pago di appunto un fermo immagine.
Qualsiasi giovane realmente interessato ad una fotografia vera non ha bisogno di farsi ipnotizzare da una martellante quanto subdola pubblicità e di certo non fa fatica a trovare i giusti canali informativi sui prodotti.
Il_Dott
Messaggio: #15
Tranquilli, sta per arrivare la zeiss zx1:
FF da 37 MP
35 mm f2
wifi integrato
gestito da Android
lightroom integrato

fullerenium2
Messaggio: #16
QUOTE(Il_Dott @ Apr 23 2019, 10:24 AM) *
Tranquilli, sta per arrivare la zeiss zx1:
FF da 37 MP
35 mm f2
wifi integrato
gestito da Android
lightroom integrato

Questo bagaglio qui? https://m.dpreview.com/articles/1799282416/...-android-camera
Non lo vorrei neanche se me la regalassero.
Enorme ed immagino pure costoso visto il logo Zeiss.
Oggi mi è arrivata la XF10. Se in questa XF10 ci avessero messo Android, se avessero messo una lente zoom (basta un 2x o al max 3x) che si estende internamente con un sistema di specchi, connettività ai social appoggiandosi via tethering/hotspot dello smartphone, avrebbe avuto un successone. La fotocamera deve stare in tasca e costare non più di 400 euro. Queste sono le basi della competizione contro gli smartphone. Perché poi voglio vedere se il sensore dello smartphone va meglio del APSC della fotocamera!!
sarogriso
Messaggio: #17
QUOTE(Il_Dott @ Apr 23 2019, 10:24 AM) *
Tranquilli, sta per arrivare la zeiss zx1:
FF da 37 MP
35 mm f2
wifi integrato
gestito da Android
lightroom integrato

Tranquilli eccome,
sugli scaffali ne troveranno una in più, quella che non prenderò io. laugh.gif
robermaga
Messaggio: #18
QUOTE(fullerenium2 @ Apr 23 2019, 11:26 AM) *
Questo bagaglio qui? https://m.dpreview.com/articles/1799282416/...-android-camera
Non lo vorrei neanche se me la regalassero.
Enorme ed immagino pure costoso visto il logo Zeiss.
Oggi mi è arrivata la XF10. Se in questa XF10 ci avessero messo Android, se avessero messo una lente zoom (basta un 2x o al max 3x) che si estende internamente con un sistema di specchi, connettività ai social appoggiandosi via tethering/hotspot dello smartphone, avrebbe avuto un successone. La fotocamera deve stare in tasca e costare non più di 400 euro. Queste sono le basi della competizione contro gli smartphone. Perché poi voglio vedere se il sensore dello smartphone va meglio del APSC della fotocamera!!

Mai visto un mostro (nel vero senso del termine) simile ...
Certo questa xf10 poteva essere la risposta con le aggiunte che hai detto o magari connessione in cluod. Personalmente mi piacerebbe con un mirino ottico o elettronico pure piccolo, ma "mirino" per non stare a "immaginare" l'inquadratura, quando c'è forte luce.
Venendo al TEMA ... penso che il misfatto sia già avvenuto, la fotocamera per il semi-amatore, quello che fa le foto sotto l'albero di Natale o alle ferie in montagna o al battesimo del nipote, quello che prendeva una D3100 con 18-55 e se lo faceva bastare ... quella tipologia di cliente è già morta e moribonda è quella appena sopra.
Rimarranno quelli come me e te che si accontentano pure del vecchio o dei vari 1,8 e a volte sognano la fotocamera e l'ottica ideale. Rimarranno quelli che fanno lo specifico come massima attività, avifauna, sport, macro spinta ... e ( pochi) quelli "bravi" che hanno o avranno tutti i Sigma da kg 1,5 e magari qualche otus o milvus da sfoggiare insieme all'ultima novità. E i professionisti, quelli che ci vivono con la fotografia, naturalmente. Ma la fotografia come la intendevamo 10 anni fa "è bell'e che ita"
sarogriso
Messaggio: #19
QUOTE(robermaga @ Apr 23 2019, 03:10 PM) *
Ma la fotografia come la intendevamo 10 anni fa "è bell'e che ita"

Meglio, ci sarà più posto per quella di 30 anni fa, e a chi non piace tirare dritto. cool.gif
robermaga
Messaggio: #20
Pollice.gif
fullerenium2
Messaggio: #21
QUOTE(sarogriso @ Apr 23 2019, 03:16 PM) *
Meglio, ci sarà più posto per quella di 30 anni fa, e a chi non piace tirare dritto. cool.gif

Però immagina una compatta tascabile con sensore APSC zoom 24-50mm equivalente e CO n luminosità f/2.8, 250gr di peso, costo 400euro, sistema operativo Android, video 4K a 60 fps, lightroom integrato, possibilità di accentuare lo sfuocato in post direttamente da fotocamera, connettività in hotspot dal cellulare per andare sui social direttamente da fotocamera per publicare i propri scatti.
Io la comprerei senza troppe pippe mentali sul discorso FF e nitidezza ai bordi perché pare che oggi senza FF non si possa vivere ed intanto i telefoni con sensori più piccoli di un’unghia del mignolo stanno sbancando.
Apriamo gli occhi.

Messaggio modificato da fullerenium2 il Apr 23 2019, 05:30 PM
davidebaroni
Messaggio: #22
QUOTE(fullerenium2 @ Apr 23 2019, 06:26 PM) *
Però immagina una compatta tascabile con sensore APSC zoom 24-50mm equivalente e CO n luminosità f/2.8, 250gr di peso, costo 400euro, sistema operativo Android, video 4K a 60 fps, lightroom integrato, possibilità di accentuare lo sfuocato in post direttamente da fotocamera, connettività in hotspot dal cellulare per andare sui social direttamente da fotocamera per publicare i propri scatti.
Io la comprerei senza troppe pippe mentali sul discorso FF e nitidezza ai bordi perché pare che oggi senza FF non si possa vivere ed intanto i telefoni con sensori più piccoli di un’unghia del mignolo stanno sbancando.
Apriamo gli occhi.

Mi piacerebbe tanto capire il perché di questa (peraltro diffusa) preferenza per le focali corte/ultracorte. Io uso MOOOOLTO di più le focali da 80 a 200, e a volte il 300, per quasi qualunque cosa. La possibilità di "isolare" dettagli della scena stando, oltretutto, a una certa distanza, e la "prospettiva" tipica dei tele, mi piacciono immensamente di più, e le trovo molto più funzionali, delle corrispondenti "inclusioni" e "prospettiva" a focali tipo 24-50. hmmm.gif
Certo, in certi casi scendo anch'io verso i 24. Ma, ad esempio, il 12-24, che uso su FX come un 17-24, non lo uso da anni, e anche col 24-120 la maggior parte delle foto le scatto nel range 70-120... hmmm.gif
Qualcuno mi spiega? È solo questione di "gusti"? O c'é qualcos'altro?
sarogriso
Messaggio: #23
QUOTE(fullerenium2 @ Apr 23 2019, 06:26 PM) *
Però immagina una compatta tascabile con sensore APSC zoom 24-50mm equivalente e CO n luminosità f/2.8, 250gr di peso, costo 400euro, sistema operativo Android, video 4K a 60 fps, lightroom integrato, possibilità di accentuare lo sfuocato in post direttamente da fotocamera, connettività in hotspot dal cellulare per andare sui social direttamente da fotocamera per publicare i propri scatti.

Che sia bella è fuori dubbio ma costasse anche la metà non fa per me, le caratteristiche descritte sono l'esatto opposto di quello che cerco per il hobby, se qualche foto la metto sui social magari passa anche una settimana, la post on camera la evito come la peste, accentua sfocato on camera mi toglie il sonno laugh.gif
Grazie ma ancora per molto voglio "soffrire" con i miei vecchi ferracci, ci sono affezionato e sarebbe un torto metterli in pensione, li ci sono già io.

QUOTE(davidebaroni @ Apr 23 2019, 06:46 PM) *
Mi piacerebbe tanto capire il perché di questa (peraltro diffusa) preferenza per le focali corte/ultracorte.

Perchè la maggior parte dei "socialisti" ( non in senso politico tongue.gif ) le focali lunghe non le sanno usare e poi forse sono poco adatte ai loro scatti, oltre a non poter concedersi tanto tempo dietro ad un scatto, quello che conta è il dopo scatto. biggrin.gif
davidebaroni
Messaggio: #24
QUOTE(sarogriso @ Apr 23 2019, 07:44 PM) *
Perchè la maggior parte dei "socialisti" ( non in senso politico tongue.gif ) le focali lunghe non le sanno usare e poi forse sono poco adatte ai loro scatti, oltre a non poter concedersi tanto tempo dietro ad un scatto, quello che conta è il dopo scatto. biggrin.gif

Grazie, non sono sicuro di aver capito, ma un'idea penso di essermela fatta, ora. smile.gif

Pensa che ero convinto che fossero più difficili da usare le focali CORTE... Tanta roba da gestire in un fotogramma. messicano.gif
fullerenium2
Messaggio: #25
QUOTE(sarogriso @ Apr 23 2019, 07:44 PM) *
Che sia bella è fuori dubbio ma costasse anche la metà non fa per me, le caratteristiche descritte sono l'esatto opposto di quello che cerco per il hobby, se qualche foto la metto sui social magari passa anche una settimana, la post on camera la evito come la peste, accentua sfocato on camera mi toglie il sonno laugh.gif
Grazie ma ancora per molto voglio "soffrire" con i miei vecchi ferracci, ci sono affezionato e sarebbe un torto metterli in pensione, li ci sono già io.
Perchè la maggior parte dei "socialisti" ( non in senso politico tongue.gif ) le focali lunghe non le sanno usare e poi forse sono poco adatte ai loro scatti, oltre a non poter concedersi tanto tempo dietro ad un scatto, quello che conta è il dopo scatto. biggrin.gif


Perché non si può mettere una focale più lunga di un 50mm? Semplice, perché la fotocamera non sarebbe più compatta. Purtroppo, oggi, al meglio delle mie conoscenze, non esiste nessun obiettivo 200mm che sia corto un paio di cm. Un 28mm (18mm su APSC) è più piccolo di qualsiasi pancake che avete mai visto.
Oltretutto se vanno di gran moda i cellulari con cui si fotografa di tutto ed hanno obiettivi che generalmente sono dei 24 o 28mm, viene facile pensare ad un concorrente che sia concepito su queste focali in modo da essere compatto e per mantenere lo stesso stile d’uso dell’inquadratura del telefono.
L’obiettivo standard è sempre stato sui 35mm o 50mm non 300mm.
Chi ha bisogno di focali lunghe evidentemente ne fa un uso specialistico e come tale ricorrerà alla vera fotocamera.
Insomma se ci soffermiamo sulle nostre necessità senza guardare oltre la siepe, allora poi se vediamo i fabbricanti di fotocamere chiudere gli stabilimenti, non meravigliamoci.
 
Discussioni simili Iniziata da Forum Risposte Ultimo messaggio
Nuovi Sensori Ff Sony Ma Solo Per Sony bieci NIKON SUSHI BAR 48 17-10-2013 10:07
Sony Nex 7-- FZFZ NIKON SUSHI BAR 33 28-09-2011 12:21
Sony Nex 3? dibrisco NIKON SUSHI BAR 7 01-11-2011 15:19
Sony Nex-3 E Nex-5 giancarloSV NIKON SUSHI BAR 3 13-01-2011 18:42
Per Esperti Di Schermi..pareri Sul Sony Sony Kdl - 32ex302 Otilio NIKON SUSHI BAR 3 25-10-2013 16:56
12 Pagine: V   1 2 3 > »